RADICI IN MOVIMENTO 2019

Il parco come elemento di riqualificazione e rilancio per una comunità urbana

Presentazione iniziativa

Il rapporto tra paesaggio, architettura e turismo definisce lo sfondo tematico entro cui si muove l’esperimento virtuoso di confronto multidisciplinare che caratterizza l’VIII edizione della Rassegna ArchitetturaDAmare.

Durante la VII edizione della Rassegna, concentratasi sullo studio del turismo lento ed il glamping, ci si è focalizzati su come l’architettura può sostenere e aiutare un percorso che mira alla valorizzazione del paesaggio, alla tutela delle identità territoriale e al contempo risponda alle esigenze degli operatori turistici e di una fetta sempre più consistente di persone che ricercano un modello nuovo e sostenibile di fare turismo.

Il percorso di riflessione e condivisione, iniziato l’anno scorso con la valorizzazione della Laguna interna del Lusenzo e la progettazione del Lusenzo Park (parco urbano per la Città di Chioggia), ci conduce oggi alla necessità di definire in maniera più approfondita il tema del parco, in grado di innescare dinamiche di sviluppo locale, di salvaguardia ambientale e di valorizzazione delle risorse paesaggistiche del territorio della Laguna Sud, con lo scopo di contrastare fenomeni di marginalizzazione e abbandono.

L’VIII Rassegna si incentra così sul tema del parco e su come possa essere elemento di riqualificazione urbana e di rilancio del territorio. A partire dalla valorizzazione del paesaggio o, per meglio dire, della molteplicità di paesaggi, si vuole dar luce a nuove modalità di lettura ed interpretazioni del territorio da parte delle comunità locali e, più in generale, di tutti i fruitori che desiderano conoscere tali realtà.

Così, dai luoghi che non sono “né di luce, né di ombra”, CPlus vuole rilanciare il dibattito multidisciplinare per l’VIII Rassegna di ArchitetturaDaMare. Territori frammentari, rifugio per le diversità naturali, luoghi carichi di un forte valore simbolico, ma anche residuo, indeciso e sospeso.

Ponendo particolare attenzione alla forma del territorio e delle sue architetture, i contributi si soffermano sui parchi urbani, le aree di risulta/frammentate e gli spazi destinati alle pratiche del tempo libero, concorrendo così a riorientare i processi di trasformazione urbana e territoriale verso modelli sostenibili, alternativi rispetto alle esperienze maturate nel secolo scorso.

Con questo progetto importante ed ambizioso si intende mirare ad avviare una discussione costruttiva sulla qualità dell’Architettura e del Paesaggio nel quale viviamo, al fine di aumentare la consapevolezza sulla necessità di un rilancio paesaggistico del nostro territorio, che avrà poi conseguenti ripercussioni a livello economico, turistico e sociale..

CONFERENZE

Venerdì 12 aprile 2019,Chioggia, Palazzo Grassi, ore 18.00

Sperimentazioni nei paesaggi urbani per il bene comune

 

Introduce

Mirva Bertan, Consigliere dell’ordine degli A.P.P.C. di Venezia

 

Intervengono

Enrico Vianello, Architetto Tam Associati

Claudio Bertorelli, Architetto Asprostudio

 

 

Sabato 13 aprile 2019, Rosolina Mare, Centro congressi, ore 1o.00

Il parco come elemento di riqualificazione urbana

 

Introduce

Tonino Portesan, Presidente Ordine APPC di Rovigo

 

Intervengono

Antonio Stignani, Paesaggista – PAISA’

Laura Fregolent, Architetto e Prof. ssa Iuav di Venezia

Daniel Tiozzo, Architetto – Naos Architettura

 

Si ringraziano per il sostegno:
l’organizzazione Non Profit “DeltaPo Mare Natura Turismo” impegnata per lo sviluppo Turistico Sostenibile che raccoglie quasi tutte le associazioni delle Imprese turistiche del Delta del PO.

PATROCINI, COLLABORAZIONI, CONTRIBUTI E ADESIONI

Con il patrocinio di:

 

Città di Chioggia,

Città di Rosolina,

Università I.U.A.V. di Venezia,

Ordine degli Architetti P.P.C. di Venezia,

Ordine degli Architetti P.P.C. di Rovigo,

Parco Regionale Veneto del Delta del Po,

DeltaPo Mare Natura Turismo

 

 

 

Con il sostegno di:

 

 

In collaborazione con:


Copyright 2013-2016 Associazione C Plus